Image Hosted by ImageShack.us
La raccolta delle mie ricette spiegate e fotografate passo passo

13 settembre 2011

BUSIATE CON PESTO ALLA TRAPANESE E GAMBERI

Print Friendly and PDF
Buon giorno oggi sono super felice e' il mio secondo mesiversario... si perche' oggi sono passati 2 mesi esatti dal giorno del mio matrimonio e 2 anni e 2 mesi dal nostro fidanzamento....
Io che come vi avevo accennato sono pignola su ste cose gia' sta mattina ero sul chi va la' con mio marito che su queste cose (come anche su altre) non e' molto attento!!!!
Infatti per non smentirsi aveva sbagliato i calcoli e pensava fosse domani il fatidico giorno.
Cio' ha scatenato la mia ira che si e' subito placata dopo l'arrivo di un mega mazzo di rose, allora fu' cosi' che decisi di mettermi all'opera nella preparazione di questo piatto....con il quale ho deciso di partecipare al contest del MOLINO CHIAVAZZA




Grazie a questa ricettina sono tra le vincitrici di questo contest era il mio primo contest e l'ho anche vinto quindi cosa posso dire : grazie al molino chiavazza !!!!
CONTEST


E inoltre con questa ricetta voglio partecipare alla raccolta di Serena del blog DOLCIPENSIERI

con questa ricetta partecipo anche al contest di "sweet e salty corner"

Le ''busiate'' debbono il loro nome alla cosiddetta ''busa'', il ferro da calza utilizzato dalle massaie per realizzarle,ed è un formato di pasta tipico della Provincia di Trapani. Le busiate possono essere preparate con diversi condimenti a base di pesce e non ma le tradizionali busiate sono quelle fatte con il pesto alla trapanese.Questo è  un piatto molto antico: nel porto di Trapani si fermavano le navi genovesi, provenienti dall'oriente, che portarono la tradizione del pesto, che fu dai marinai trapanesi elaborato con i prodotti della loro terra, il pomodoro e le mandorle.

INGREDIENTI:
PER LA PASTA:

300 GR DI SEMOLA DI RIMACINO MOLINO CHIAVAZZA

300 ML D'ACQUA CIRCA

10 GR DI SALE

UN GIRO D'OLIO

Setacciare la farina molino chiavazza, aggiungere il sale, l’olio e l’acqua poco alla volta.

 Impastare per un po’ fino ad ottenere una pasta omogenea, coprirla con la pellicola e lasciarla riposare per mezz’ora.


A questo punto spianare tutta la pasta rendendola sottile formare delle tagliatelle di circa 5 mm di larghezza. Ogni tagliatella va poi arrotolata attorno allo spiedo di legno, spianata con i due palmi delle mani sul ripiano e poi sfilata delicatamente e messa ad asciugare su un panno coperto di farina.
io l'ho fatta la sera prima in modo da farla seccare per bene e cosi mantenere bene la forma ad elica

PESTO ALLA TRAPANESE

1 SPICCHIO D'AGLIO

1 MAZZETTO DI BASILICO APPENA RACCOLTO

1 BICCHIERE DI OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA

SALE Q.B.

PEPE Q.B.

 100 GR DI MANDORLE PELATE

2 POMODORI MATURI

CIRCA 50 GR DI GRANA O IN ALTERNATIVA PECORINO per chi preferisce sapori piu' forti

PROCEDIMENTO:

In un mortaio di legno schiacciare l'aglio amalgamandolo al sale, poi unire le foglie di basilico e pestarle finemente, unire le mandorle e continuare a schiacciare,bisogna avere molta pasienza e schiacciare tutto con cura.
 Tagliare il pomodoro molto piccolo e unirlo al basilico insieme al grana aggiungere l'olio e amalgamare delicatamente e lasciar riposare per fare insaporire




ADESSO PASSIAMO AL CONDIMENTO DI GAMBERI:

500 GR DI GAMBERETTI INTERI (non sgusciati)

OLIO

1 SPICCHIO D'AGLIO INTERO

SALE

PEPERONCINO

PEPE

5-6 POMODORINI CILIEGINO

SUGHETTO ESTRATTO DALLE TESTE DI GAMBERO

BRANDY

PROCEDIMENTO:

Preparare un fumetto di pesce con le carcasse dei gamberi e parte delle teste.
Per prepararlo basta sdoffriggere in un tegame olio, aglio intero e 5-6 pomodorini ciliegino tagliati a metà lasciarli scoppiettare un pò
 Unire le carcasse e le teste dei gamberi e rosolarle per bene poi allungare con circa 3-4  biccheri d'acqua salare e pepare leggermente
Lasciar cuocere per una decina di minuti e poi spegnere il fuoco e lasciar riposare

 schiacciare le teste dei gamberetti rimaste e far fuoriuscire il sughetto e metterlo da parte
in una capiente padella mettere olio e 1 spicchio d'aglio inero
e lasciar insaporire poi unire i gamberi e bagnareli con il brandy facendoli fiammeggiare

unire il sughetto delle teste dei gamberi e allungare con 2-3 mestoli di fumetto e lasciar restringere leggermente
Scolare la pasta al dente lasciandole ultimare la cottura nel sughetto di gamberi e unire qualche mestolo di fumetto lasciando che si formi una bella cremina 

e proprio alla fine unire il pesto

a questop punto non ci resta che servire le nostre busiate










15 commenti:

Elena ha detto...

visto il mazzi di rose, questo piatto stupendo se lo è meritato

Housewives ha detto...

anche io seguo il metodo dello steccoi da spiedino per fare i busiati .
Leggendo il fatto delle rose mi hai fatto venire in mente quando mio marito per farsi perdonre di una cosa mi mandò delle rose gialle (che a me piacciono molto) vedendole arrivare mi sono arrabbiata ancor di più e le ho buttate suul letto dicendo " che me ne faccio di sti fiori ? i fiori si portano al cimitero! " ... c'è rimasto malissimo ma doveva immaginarselo perchè sa bene che a me i fiori recisi e del fioraio non piacciono e per di più puzzano .ahahahaha
Baciuzzi cara

Alice4161 ha detto...

I busiati li devo copiarli al più presto sono bellissimi.

complimenti per questo piatto succulento.


ciao

difravi ha detto...

elena grazie direi che mi sono fatto un regalo anch'io con questo pitto

ciao house invece a me i fiori piacciono molto anche se hai ragione tu e' un peccato reciderli vorrà dire che la prossima volta mi farò regalare una pianta :-)

alice grazie di essere tra le mie sostenitrici, io ti consiglio di provarlo questo piatto anche se è piuttosto elaborato ma ne vale la pena

Lucia ha detto...

delizioso!!!che bonta'

Maty80 ha detto...

Complimenti x la vittoria!!!!!!!

Sere ha detto...

cHE BELLA QUESTA PASTA!!! mi piace un sacco anche l'idea di poterla rifare, magari non così bene come te ma che meraviglia!!!

Giù ha detto...

...devono essere buonissimi...!!! sno davvero invitanti..!! grazie per questa ricetta..l'ho appena inserita..!! e già che ci sono mi segno tra i tuoi followers con molto piacere..!! buona giornata..!!! :)

dolcipensieri ha detto...

ciao stiamo preparando il PDF...

serena
dolcipensieri.wordpress.com

zuccheroenuvole ha detto...

Ciao, innanzitutto volevo farti i complimenti per questo blog stupendo e poi volevo dirti che qualche mese fà ho vinto un contest del Molino Chiavazza, tra i premi il ricettario delle paste regionali con questa tua splendida ricetta, l'ho rifatta ed era FAVOLOSA! Ho anche io un blog e volevo chiederti se posso proporre questa ricetta ovviamente specificando che non è farina del mio sacco e citandoti nel post. Grazie mille..

zuccheroenuvole ha detto...

Ciao Francesca, ho postato la tua ricetta sul mio blog a questo indirizzo, http://zuccheroenuvole.wordpress.com/2012/06/12/busiate-con-pesto-alla-trapanese-e-gamberi/ volevo ancora ringraziarti per la ricetta e per la disponibilità, a presto ;)

Anonimo ha detto...

complimenti, ho provato le tue busiate con scampi per una cena e sono riuscite perfette. Ingredienti e quantita' erano in perfetta armonia. Ho fatto un figurone.Ciao e grazie Lisa

Anonimo ha detto...

Questa ricetta fa venire l'acquolina in bocca...
Ma le quantità bastano per quante persone?
Grazie, Aurelia

DIFRAVI DI IMPARANDOCUCINANDO ha detto...

ciao Aurelia questo è proprio un mio cavallo di battaglia e se lo prepari il figurone è assicurato. Queste quantità vanno bene per 4-5 persone . Ciao!!!

dario ha detto...

La busiata è una pasta eccezionale fatta con ingredienti semplici (farina, acqua, sale). Il condimento del “pesto alla trapanese” nella sua ricetta originale darà al vostro piatto un sapore autentico e genuino: http://chefacile.com/news/show/larte-della-pasta-la-ricetta-delle-busiate-fatte-in-casa-alla-trapanese

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...